Blog: http://shobateieten.ilcannocchiale.it

GHOST

 

Lapide
 
Se è vero che si può rinascere
Se è vero che la morte non sempre
Rende ineluttabile il passaggio alla collina
Certo così fu per me.
Quando mi chiusero la cassa con occhi soddisfatti di tanta cura
Udii il vorticare dei bulloni che si stringevano
Soffocando sentii la terra stringersi su di me,
fu allora che decisi di uscire
senza curarmi di esser vista
e non mi videro,
risalì con movimenti veloci ,scossi rimasugli di foglie dai capelli
e mi incamminai
a piedi nudi ormai,su per il sentiero che non conoscevo.
Lo percorsi tutto
Senza voltarmi mai
Che la cosa mi avrebbe reso incerta.
Fu davanti ai platani danzanti che mi fermai
Seduta son qui ancora che riposo le mie quattro ossa.

 

Susanna Berti Franceschi copyrights

Pubblicato il 31/10/2011 alle 15.0 nella rubrica poetando.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web